Salah: «Roma, qui vincerò». E Garcia riassapora Lilla

L’egiziano debutta oggi e alla Fiorentina dice: «Un diritto scegliere il mio futuro». Con Dzeko, Rudi ha un tridente come nel trionfo in Ligue 1

di Redazione, @forzaroma

Ora che è ufficiale, ora che è stato presentato alla stampa, Rudi Garcia si aspetta fuoco e fiamme da Mohamed Salah. Il giocatore dovrà ritagliarsi il ruolo che Hazard aveva nel Lille del tecnico francese, quella squadra che era riuscita a vincere la Ligue 1, grazie ad un attacco formidabile con il belga, Gervinho e Moussa Sow. Adesso, come riporta l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, la Roma può vantare un reparto offensivo non da meno, con lo stesso Gervinho, Falque, Ljajic, Iturbe ma, soprattutto, con i due che spostano maggiormente: Salah ed Edin Dzeko. 

«Con Garcia parlai già quando era a Londra – ha spiegato l’attaccante egiziano ieri in conferenza stampa –, mi ha raccontato tutta la sua voglia di avermi alla Roma». Il suo trasferimento ha fatto molto rumore, soprattutto per la bagarre scaturita con la Fiorentina, la quale rivendicava un contratto con il neo numero 11: «sì, i sei mesi alla Fiorentina sono stati molto utili per me, ma il periodo era finito e io avevo il diritto di scegliere il mio futuro. A Firenze stavo bene, ma ora è il tempo di nuovi obiettivi. La Roma ha elementi importanti per arrivare a vincere». Per arrivare sul gradino più alto del podio però c’è da battere la Juve: «È una squadra molto importante – ancora l’egiziano –, ma so che io e i miei compagni possiamo competere e andare oltre le aspettative». L’egiziano parte bene, la determinazione è quella giusta. In campo però dovrà dimostrare anche la grinta e il talento, a partite probabilmente dal match di questa sera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy