Roma, una partita da 40 milioni per la Champions

Con il Genoa in palio il 2° posto, che “vale” il riscatto di sei giocatori e le manovre che portano ai nuovi acquisti

di Redazione, @forzaroma

La Roma domenica contro il Genoa si gioca tanto del proprio futuro non solo come prestigio internazionale, ma anche come programmazione e sostenibilità economica. Con i 40 milioni di euro del secondo posto, infatti, i giallorossi copriranno del tutto i riscatti dei giocatori che hanno già in rosa e che dovranno essere onorati entro il 30 giugno: Bruno Peres (12,5), Perotti (9), Juan Jesus (8), Mario Rui (6), Fazio (3,2) ed Emerson (2,5), in tutto 41,2 milioni.

Come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, un modo anche per agevolare il lavoro del prossimo allenatore, con Eusebio Di Francesco che sembra oramai un candidato fortissimo, di certo in netto vantaggio sulle altre due candidature (Unai Emery e Paulo Sousa). Su di lui, del resto, è pronto a scommettere soprattutto Monchi, il nuovo d.s. giallorosso, l’uomo che a Trigoria cercherà di aiutare e proteggere lo stesso Di Francesco in un percorso che – certamente – non mancherà di incontrare delle difficoltà.

(A. Pugliese)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy