La Roma è sbarcata a Melbourne, anche l’Arsenal si informa su Romagnoli

Il club inglese aveva chiesto informazioni su Manolas, considerato incedibile, poi sull’ex centrale della Sampdoria: la valutazione resta di 30 milioni, la stessa comunicata al Milan

di Redazione, @forzaroma

Accolta da un freddo pungente (intorno ai 10 gradi) e da una cinquantina di tifosi, alle 21.30 ora locale (le 13.30 in Italia) la Roma è sbarcata a Melbourne per le due amichevoli contro Real Madrid (il 18 luglio, ore 11 italiane) e Manchester City (21, ore 12 italiane). Totti e compagni (32 in tutto i convocati di Garcia) resteranno in Australia fino al 24, quando poi andranno in Indonesia per un’esibizione a Giacarta. Il 27 è previsto il ritorno in Italia, 12 giorni di lavoro dall’altra parte del mondo che Garcia, partite escluse, ha programmato per la squadra dure sessioni di lavoro, quasi sempre due al giorno. Si inizia domani pomeriggio, dopo una notte di riposo viste le quasi 24 ore di viaggio che la squadra ha dovuto affrontare, con sosta a Dubai (i giocatori sono stati immortalati mentre ridevano e scherzavano in un fast food) e lungo volo verso Melbourne, che ha provato parecchio il gruppo.

ARSENAL SU ROMAGNOLI — Sorrisi e buonumore, come ha documentato anche Nainggolan su Twitter, però non sono mancati e tra i più sorridenti, come dimostra la foto del belga, anche Alessio Romagnoli, al centro di voci di mercato sempre più insistenti. Oltre all’interesse ormai noto del Milan, anche l’Arsenal, che nei giorni scorsi aveva chiesto notizie su Manolas sentendosi rispondere dalla Roma che il greco è incedibile, si è informato tramite un intermediario. E la risposta è stata la stessa data al Milan: per Romagnoli la Roma vuole 30 milioni. Lui però non ci pensa – almeno per adesso – e, nonostante un anno di assenza, è perfettamente inserito nel gruppo. Le premesse c’erano state già dopo il derby vinto a maggio, quando Alessio aveva partecipato alla festa della squadra in discoteca.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy