Roma, quanti rimpianti. Sono le piccole a frenarla

I giallorossi hanno perduto punti contro Chievo, Spal e Bologna. Di Francesco: “Dobbiamo crescere, ma il pari di Napoli farà morale”

di Redazione, @forzaroma

“What if?”. Che cosa sarebbe successo se? Uno dei passatempi intellettuali di una certa cultura statunitense alla Roma di questi tempi ci starebbe proprio bene. Che cosa sarebbe successo se la squadra di Eusebio Di Francesco avesse battuto in casa Chievo e Spal? E se non avesse perduto a Bologna? Mentre gli scenari storici sono meno addomesticabili alle certezze, la classifica della Serie A – scrive Massimo Cecchini su “La Gazzetta dello Sport” – porta con sé la sicurezza dei numeri: la Roma avrebbe 6 punti in più. Morale: piena zona Champions League e 7 lunghezze di distanza dalla capolista Juventus. In linea con gli obiettivi d’inizio stagione.
In effetti, è proprio contro le piccole che i giallorossi hanno perduto terreno, basti pensare che sfidando avversarie comprese tra le ultime 7 della classifica, i ragazzi di Di Francesco hanno perso per strada 10 punti. 
Di Francesco ha il dovere di non guardarsi alle spalle, però sa bene come quello che la squadra sta attraversando è solo un processo di maturazione. “Dobbiamo crescere – ha spiegato –. Alcuni giocatori devono ancora assimilare determinati concetti e assorbire la realtà romana che può creare difficoltà. In fondo abbiamo fatto ancora poche gare e abbiamo cambiato un po’. Perciò, devo convincere i ragazzi che possiamo migliorare”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy