Roma, ora c’è Strootman per la Champions

A causa degli infortuni, il centrocampista olandese non ha mai giocato dal primo minuto la competizione per club più importante che ci sia. Martedì con l’Atletico sarà titolare

di Redazione, @forzaroma

Sembra incredibile, ma Kevin Strootman deve ancora scoprire la Champions da titolare. Il centrocampista olandese non ha mai giocato dal primo minuto la competizione per club più importante che ci sia. Anche per questo il numero 6 non vede l’ora, martedì, d’incrociare i tacchetti contro l’Atletico Madrid, scrive Massimo Cecchini su “La Gazzetta dello Sport”. A meno di cataclismi, infatti, un posto da titolare sarà suo perché, saltata per maltempo la partita di Genova, Di Francesco non ha più motivo di fare turnover e quindi schiererà quella che finora è stata la formazione titolare.

Tra l’altro, è l’occasione giusta anche per James Pallotta per vederlo in azione. Il presidente della Roma, infatti, stravede per un giocatore il quale ha voluto fortemente il rinnovo. Ed il sospirato prolungamento è arrivato, visto che Strootman si è legato al club giallorosso fino al 2022, sia pure temperata da una clausola di rescissione di 45 milioni. Il primo obiettivo dell’olandese è tornare al massimo, dopo tre operazioni al ginocchio e una stagione, come quella scorsa, di rodaggio.

Detto che l’infortunio di Schick potrebbe essere da 20 giorni, una cosa è certa, c’è da segnalare il lavoro che Pallotta sta portando avanti in questi giorni romani per il potenziamento del settore commerciale, in tandem col nuovo direttore Danovaro. Non è escluso che ci possano essere visite di cortesia con le istituzioni per lo stadio, anche se la società da questo punto di vista ha completato l’iter ed è solo in attesa di risposte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy