Roma e quel derby un po’ vintage

La Capitale vedrà un derby privo dei suoi spettatori più caldi ma i gruppi di Roma e Lazio hanno organizzato due raduni per seguire la partita in compagnia

di Redazione, @forzaroma

Peggiorare il colpo d’occhio dell’andata non era semplice (35.253 spettatori, molti dei quali virtuali) ma il prossimo derby potrebbe essere il peggiore degli ultimi anni. Meno di 30mila persone all’Olimpico e i gruppi delle due squadre che si raduneranno lontano dallo stadio per vedere la partita insieme; i romanisti a Testaccio, i laziali in una zona ancora top secret probabilmente a Roma nord.

I tifosi giallorossi si raduneranno a via Nicola Zabaglia, davanti all’area dove sorgeva il vecchio campo Testaccio. Un ritrovo non casuale e carico di significati; un modo per dire alla società che i tifosi più caldi della Roma rivogliono i loro riferimenti, la loro storia, il loro passato. E una scelta in linea con la polemica col prefetto Gabrielli per la divisione delle curve dell’Olimpico oltre che con il presidente Pallotta per il presunto disgregamento dell’identità del club portato avanti in questi anni. Da via Zabaglia i tifosi seguiranno la partita in una struttura su Lungotevere Testaccio, tifando come se si stesse in curva. «Partiamo dal nostro glorioso passato per riprenderci il futuro… Non un passo indietro, senza compromessi, senza barriere! Roma» questa la conclusione del messaggio dei gruppi della Sud, una posizione che non permette di intravedere miglioramenti in vista.

La diserzione dello stadio riguarda anche la Nord laziale. Il settore, infatti, resterà vuoto; desolante se si pensa all’ultimo Lazio/Roma e a quella maestosa coreografia che sembrava aver risvegliato l’euforia del popolo biancoceleste. In meno di un anno la curva si è desertificata nuovamente ma il derby va però visto con gli amici, ed è per questo che il tifo organizzato ha previsto un raduno per vedere la partita insieme davanti ad un maxischermo. Il luogo dell’incontro deve essere ancora comunicato ma i posti a disposizione sono 1500. Si può rinunciare a vedere la partita dai settori più caldi dello stadio ma non agli amici con i quali si sono condivise gioie e dolori in tanti anni di tifo all’Olimpico.

 

(A. Pugliese)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy