Roma da record: ingaggi a 106 milioni

Pallotta per la prima volta oltre il muro dei 100. E in difesa, dopo Digne, fari su Vestergaard e Rudiger

di Redazione, @forzaroma

E non si dica che a Roma non si spendono soldi. In questa finestra di mercato, il club giallorosso ha sfondato il tetto dei 100 milioni lordi di monte ingaggi. Come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, la Roma si è piazzata nella scia della Juventus: aspettando la rincorsa sul campo e i 17 punti di distacco da accorciare, il gap ora si riduce con il portafoglio alla mano. E’ vero che siamo ancora nel periodo del mercato, ma le cessioni in programma non sono così numerose e importanti da far scendere di molto il costo degli stipendi (106 in questo momento, più otto rispetto al 2014), soprattutto considerando che Sabatini comprerà almeno altri due giocatori per coprire i ruoli del terzino e del centrale di difesa.

Rimanendo su quest’ultimo, è cosa ormai fatta la cessione di Yanga-Mbiwa al Lione per 10 milioni di euro. Il diesse giallorosso ha già bloccato il sostituto, e lo annuncerà a ore: oltre ai sogni Garay e Zouma, tra i candidati pure Vestergaard (Werder) e Rudiger (Stoccarda). Chissà che il nuovo acquisto a sorpresa non sbuchi stasera all’Open day, o magari arriverà nei prossimi giorni come Digne, che il Psg aspetta a liberare, in attesa del sostituto.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy