Roma con tre spine: Szczesny, Rüdiger e il mistero Dzeko

Il portiere: «Vorrei l’Arsenal», il difensore è incerto e il centravanti non si è inserito. Garcia parla al gruppo

di Redazione, @forzaroma

Una settimana di fuoco per la Roma, cominciata dalla sconfitta di Milano contro l’Inter, e che proseguirà con le partite contro il Bayer Leverkusen e la Lazio. Ma prima della Champions anche alcuni malumori. Come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, dopo l’errore di Szczesny contro i neroazzurri, su Sky è passata un’intervista del portiere nella quale dichiara di voler tornare dai “Gunners”: «Mi vedevo all’Arsenal per tutta la mia vita e, non mi nascondo, è ancora quello il mio sogno. Per me è una famiglia, devo così tanto a quelle persone che se mi dovessero dare un’occasione giocherei per loro». La tempistica non è stata certo delle più appropriate.

Discorso diverso quello di Rüdiger. Il difensore tedesco evidenzia dei limiti tecnico-tecnici difficilmente migliorabili nel breve periodo. Castan si sta immalinconendo per essere stato messo da parte dal suo allenatore, è inevitabile quindi che si pensi all’acquisto di un altro difensore centrale nella finestra di mercato invernale. Il sogno resta Benatia, ma occhio al rischio di ritorni di fiamma da parte di Chelsea e Arsenal per Manolas. Più delicata infine la questione relativa a Dzeko. Le qualità del bosniaco non sono in discussione, discutibile invece è il suo assortimento con Gervinho e Salah (insieme). Ieri è andato in scena un faccia a faccia tra Garcia e giocatori: «Dobbiamo essere più cattivi, ma se giochiamo contro l’Inter vinceremo tante partite»

(M. Cecchini)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy