Roma, comincia il ritiro. Garcia dà la carica: “Sarà una grande stagione”

I giallorossi si sono ritrovati in mattinata a Trigoria per preparare la nuova stagione. Totti carico: “Onorato di essere ancora qui”. Il neo acquisto Iago: “Non vedevo l’ora”

di Redazione, @forzaroma

L’atteggiamento è quello dei primi giorni di scuola, le dichiarazioni anche. La Roma si è radunata stamattina a Trigoria e al canale di casa i calciatori (o almeno quelli che non sono interessati dal mercato) hanno raccontato la loro “adrenalina” e la loro “carica” per la stagione che sta per iniziare. Carichi anche i 50 tifosi presenti che, sfidando il caldo, hanno applaudito i giocatori ma hanno chiesto ai dirigenti e a Garcia di “comprare l’attaccante”.

TOTTI E GARCIA — A dare il buon esempio, l’abbronzatissimo capitano e il tecnico: “Mi gratifica e mi onora indossare questa maglia per la stagione numero 23 – ha detto Totti a Roma Tv -. L’estate è stata bella, poi gli ultimi giorni mi sono messo in forma perché l’adrenalina è tanta”. Di buon umore anche Garcia: “C’è molto entusiasmo, non vedevo l’ora di ricominciare. Sarà un gruppo nuovo, saremo tutti al massimo per fare una grande stagione continuando sulla scia delle due precedenti”.
MAPOU E IAGO — Il primo ad arrivare a Trigoria è stato Yanga-Mbiwa, l’uomo che col suo gol al derby ha regalato la Champions alla Roma: “Stiamo tutti bene, pronti a ripartire per una grande stagione”. Dopo di lui il neo sposo Florenzi, arrivato insieme a Destro: “Non è che le cose siano cambiate tanto, però mi sono riposato e sono carico”, le parole dell’ormai ex centrocampista e attaccante che Garcia ha reinventato terzino. Tra i più emozionati, l’unico volto nuovo, Iago Falque: “Non vedevo l’ora di ricominciare con questa grande squadra. Voglio ripagare la fiducia che mi è stata data”.
ESAMI — Il ritiro di Pinzolo al via domani sarà l’occasione per testare le condizioni dei due infortunati di lungo corso Strootman e Castan: “Quello che ho passato (rimozione di un cavernoma al cervelletto, ndr) mi ha dato tanta forza e sono un uomo nuovo. Sono pronto per affrontare questa fase della mia vita”, ha detto il brasiliano mentre l’olandese, reduce da due operazioni al ginocchio in 10 mesi (non gioca da gennaio) si è mostrato ottimista: “Mi sono allenato tutta l’estate e ho preso solo una settimana di vacanza perché voglio giocare tante partite. E soprattutto voglio vincere qualcosa quest’anno, possiamo farlo”. Vorrebbe ottenere un risultato, ma a scuola, anche il Primavera Calabresi, nel mirino del Brescia. Per lui niente riposo estivo: “In queste settimane ho fatto la maturità. Sabato c’è stato l’orale e aspetto i risultati. Matematica è stata la prova più dura”. A sentirlo, gli allenamenti di Garcia saranno sicuramente più semplici.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy