Roma camaleonte. È una specialità di casa Di Francesco

In 11 gare utilizzati 20 giocatori per 10 formazioni diverse. E domani con il Crotone si cambia ancora

di Redazione, @forzaroma

Tre intoccabili, che partono sempre dal primo minuto: notte e giorno, sabato o domenica, martedì o mercoledì, Italia o Europa, Alisson, Kolarov e Dzeko sono i tre punti fermi della Roma di Di Francesco. Gli altri hanno ruotato sempre: colpa degli infortuni, in molti casi, merito invece dell’allenatore negli altri, quando cioè ha deciso di rivoluzionare la squadra per dare a tutti minuti, fiducia e condizione. Di Francesco ha scelto di mettere in campo una Roma camaleontica, capace di cambiare pelle e uomini.

Venti i calciatori impiegati, dieci (in 11 partite) le formazioni adottate. Solo contro Atalanta e Atletico Madrid la squadra iniziale è stata riproposta. Di Francesco, oltre agli uomini, cambia anche sistema di gioco: il 4-3-3 è la base, che diventa poi 4-2-3-1 o 4-1-4-1 o, anche, 5-4-1. Adesso, con i rientri di Schick (che pure uno spezzone col Verona lo ha fatto) e Karsdorp, mai sceso in campo, la Roma si modificherà ancora.

(C. Zucchelli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy