Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

Rinnovi, la Roma cala il poker

Getty Images

Nei giorni scorsi si è affacciato a Trigoria l’entourage di Mancini e Cristante

Redazione

Un rinnovo tira l’altro. Se il nuovo contratto di Lorenzo Pellegrini era doveroso e imprescindibile, Tiago Pinto sta trattando anche quelli di altri big giallorossi: Zaniolo, Cristante, Mancini e Veretout. Tutti giocatori che hanno accordi in scadenza nel 2024 e che – quindi – vanno rinnovati in questa stagione, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. Nei giorni scorsi si è affacciato a Trigoria l’entourage di Mancini e Cristante, con Andrea Riso (il fratello di Giuseppe, l’agente dei due azzurri) che si è intrattenuto a lungo con Pinto, si è parlato di alcuni ragazzi, ma anche dei due big della scuderia in maglia giallorossa. Per entrambi si profila un rinnovo a salire. Mancini punta a guadagnare tre milioni di euro, Cristante un po’ di meno, intorno ai 2,7. Pinto lavorerà al ribasso, è chiaro, ma tendenzialmente entrambi avranno un aumento di stipendio. Un aumento che avrà anche Veretout, con il quale le grandi manovre sono iniziate da oltre una settimana, come ammesso di recente da Mario Giuffredi, l’agente del centrocampista francese. La sua richiesta è di 3,5 milioni di euro, oggi è a 2,7 più bonus. Ci si può lavorare su bene. Infine c’è Zaniolo, a cui era stato promesso un rinnovo di contratto prima del secondo crac e che da un po’ aspetta di vedersi “riconoscere” il valore che la Roma gli assegna. Se Abraham guadagna 4,5 milioni più bonus (e può arrivare a 6) e Pellegrini ha appena rinnovato a 4 più bonus, presto anche lui si aspetta lo stesso trattamento.