Regalati già 21 gol con 13 punti in meno. E la Champions se ne va via così

Regalati già 21 gol con 13 punti in meno. E la Champions se ne va via così

Dalle follie di Jesus agli sbagli di Diawara: quante disattenzioni in questa Roma

di Redazione, @forzaroma

Ventuno errori che sono valsi altrettanti gol e tredici punti lasciati per strada. Senza amnesie ed imprecisioni individuali, la Roma di Fonseca sarebbe di certo molto più su in classifica, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport”. Addirittura terza, a pari punti con l’Inter e con ben otto lunghezze sull’Atalanta, visto che gli errori nei due scontri diretti sono valsi le vittorie dei nerazzurri al posto di due probabili pareggi.

Su 38 gol presi, ben 21 sono nati proprio da disattenzioni varie: un passaggio errato, una svista, un controllo sbagliato o un pallone regalato agli avversari. In tutto il 55,3% delle reti incassate. Jesus contro il Genoa, Kolarov nel derby d’andata, Veretout contro l’Atalanta, Mancini contro il Cagliari, Cetin contro il Napoli, Diawara e Kluivert contro il Parma. E da gennaio è stata la stessa musica: Kolarov ha sbagliato contro il Torino in occasione del primo gol, Smalling sul secondo. Veretout perde palla al limite su Dybala contro la Juve, poi il clamoroso errore di Pau Lopez contro la Lazio nel derby di ritorno. Contro l’Atalanta altro grave errore di Peres e Pellegrini. Il post covid si apre con Diawara che ruba la scena: errore in disimpegno con la Sampdoria e il Milan (rigore di Smalling su Hernandez), in mezzo il passaggio sbagliato di Zappacosta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy