Primavera, sarà il derby dei bomber di scorta

La squadra di Alberto De Rossi dopo la doppia sconfitta con Pescara e Crotone non può più sbagliare

di Redazione, @forzaroma

La classifica, con il Frosinone in testa, e le assenze rispetto all’anno scorso, come scrive Francesco Oddi su La Gazzetta dello Sport, sottraggono un po’ di fascino al Derby Primavera che andrà in scena oggi a Trigoria

La Lazio ci arriva con una rosa meno competitiva di quella che a giugno ha perso lo scudetto ai rigori, ma pensava d’averci messo una pezza confermando una mezza dozzina di ‘96: Murgia e Palombi hanno fatto quello che potevano, ma mai a Formello avrebbero immaginato di trovarsi davanti Lanciano e Latina. Sono 14 i punti ottenuti in 10 partite, contro i 20 dei giallorossi, i 21 dell’Empoli e i 22 del Frosinone: non può perdere altro terreno Simone Inzaghi, ma oggi avrà un attacco ai minimi termini.

La Roma non se la passa meglio: Sadiq è in prima squadra, Di Livio anche, Nura è fermo per problemi cardiaci, squalificato il portiere Pop. Non convocato il fuoriquota Mendez, ma si tratta di scelta tecnica: davanti ancora la coppia Soleri-Tumminello. La squadra di Alberto De Rossi dopo la doppia sconfitta con Pescara e Crotone non può più sbagliare. Calcio d’inizio alle 13, diretta SportItalia.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy