Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

Perdoni e cessioni. La Roma è con Mou, ma i 5 “epurati” avranno spazio

Getty Images

Reynolds, Kumbulla, Diawara, Villar e Mayoral pronti alla convocazione: però sono sul mercato per finanziare acquisti

Redazione

"Colui che non riesce a perdonare gli altri, rompe il ponte su cui lui stesso deve passare", diceva il filosofo cinese Confucio. Un suggerimento che evidentemente, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport, José Mourinho sta cominciando a metabolizzare nei confronti di Reynolds, Kumbulla, Diawara, Villar e Mayoral, finiti domenica in tribuna per espiare lo storico 6-1 rimediato a Bodo dalla Roma. "E’ difficile perdonare – ha spiegato lo Special One - Sono messaggi per lo spogliatoio. Purtroppo il calcio è crudele. Quella sconfitta rimarrà nella mia storia, ma io non metto la croce sopra, conto di recuperarli. Se torneranno dipende da loro. Io, comunque, al momento ho 13-14 giocatori". In ogni caso, l’affastellamento di partite adesso rende una scommessa puntare ogni volta sullo stesso gruppo. Così non è escluso che l’allenatore portoghese possa recuperarne alcuni già oggi per la trasferta di Cagliari, anche se in fondo alla strada l’obiettivo della dirigenza – schierata totalmente col proprio tecnico – è quello di cederli magari già a gennaio. Per questo, la loro rincorsa è in salita. Per questo quintetto la Roma ha investito circa 63 milioni complessivi. Negli intendimenti, ci sarebbe quello di cederli già a gennaio per fare quegli investimenti che vuole l’allenatore. Se il g.m. Pinto vi riuscisse, occorrerebbero quindi due centrocampisti, un terzino, un centrale, e un attaccante, ma i primi rapidi sondaggi danno assai complicata qualsiasi cessione. Al massimo, si potrà operare qualche prestito, ma non sarà facile per via degli ingaggi non banali che portano in dote (complessivamente circa 16 milioni lordi). Così, le priorità assolute restano un mediano di regia e un esterno destro, visto che a sinistra a fine novembre dovrebbe rientrare Spinazzola. Però, alla luce di un bilancio da 184 milioni di perdite, radio mercato parla ancora di arrivi in prestito, perché chiedere altri investimenti ai Friedkin sarà complicato. Per questo i 5 “epurati”, se giocheranno bene le loro carte, potrebbero rientrare in gioco.