Per lo stadio ancora rinvii, aspettando Friedkin

Per lo stadio ancora rinvii, aspettando Friedkin

Il progetto Tor di Valle è atteso a marzo in Aula capitolina ma per ora non ha una data precisa

di Redazione, @forzaroma

Il progetto Tor di Valle è (sarebbe) atteso in Aula capitolina a marzo ma, per ora, non ha una data precisa. Anche perché non è arrivata ancora l’ufficialità dell’acquisto dei terreni da parte dell’imprenditore ceco Vitek, anche questa slittata a marzo, scrive “La Gazzetta dello Sport”. Intanto, però, il Campidoglio ha voluto precisare  che non è mai stato “secretato alcun parere dell’Avvocatura capitolina in merito alla realizzazione dello stadio di Tor di Valle. Tutti gli atti sono stati visionati dai consiglieri che ne hanno fatto richiesta”. In serata anche la sindaca Virginia Raggi ha voluto chiarire: “Lo ribadisco: sull’iter per la realizzazione dello stadio abbiamo sempre agito nella massima trasparenza e nell’interesse dei cittadini. È stata fatta un’attenta analisi su tutto il lavoro svolto”. I lavori proseguono. Detto come Zibì Boniek, presidente della Federazione polacca che ad ottobre non potrà essere rieletto, si è detto disponibile ad ascoltare “un’eventuale proposta di Friedkin, se mi dovesse chiamare” e detto come sono stati smentiti eventuali arrivi dello stesso Friedkin e di suo figlio in Italia la prossima settimana, a Trigoria il mese scorso ha salutato anche Daniele Sanò, che negli ultimi quattro anni aveva avuto un ruolo di rilievo nell’area commerciale come direttore partnership.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy