Per Fonseca un bicchiere mezzo pieno

Per Fonseca un bicchiere mezzo pieno

Il tecnico giallorosso: “Bene il giro palla e il possesso, ma ci sono stati errori”

di Redazione, @forzaroma

È un Fonseca felice a metà quello che a fine gara analizza il primo pareggio della sua Roma. “Abbiamo fatto qualche cambiamento rispetto alla partita precedente anche in vista del Real Madrid – dice alla fine il tecnico portoghese – Alcune cose positive le abbiamo viste, come la circolazione della palla e il possesso, ma abbiamo anche commesso errori in fase di costruzione. Ci sono state cose positive ed altre negative, ma nella ripresa siamo andati meglio”.

Ed allora, poi, Fonseca entra più dentro le cose della partita, cercando di analizzare cosa ha funzionato e cosa no nella sfida del Curi. “Mi è piaciuta la disponibilità a iniziare il gioco da dietro, cercare di dominare la partita con il possesso palla. Abbiamo affrontato una squadra eccellente, con un maggiore grado di preparazione rispetto alla nostra e su di un terreno di gioco non perfetto, cosa che non ci ha favorito. Ma l’Athletic è una squadra che ha molta qualità e che come un po’ tutte le squadre spagnole basano il gioco sul possesso palla. Per questo mi piace il fatto di aver concesso poco agli spagnoli, anche se il primo gol nasce da un nostro errore. Ma siamo stati bravi a costringerli spesso nella loro zona difensiva”.

Partendo dall’assunto che quello attuale è ancora solo calcio d’agosto, non c’è da fare drammi fuori luogo, scrive Pugliese su La Gazzetta dello Sport. Anche se poi le partite vere si avvicinano eccome, al Genoa mancano poco più di due settimane. “Questo 2-2 è un passo indietro solo dal punto di vista del risultato – dice alla fine Spinazzola Siamo invece andati bene come gioco, fraseggio e possesso palla. Stiamo mettendo dei punti importanti. Ancora è presto, mancano quasi venti giorni all’inizio del campionato. Anche se è vero che c’è molto da lavorare. Queste partite servono per capire meglio cosa vuole il nostro mister, quello che sbagliamo e quello che invece facciamo discretamente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy