Per Fonseca la gara del cuore: “Braga giovane e ambizioso”

L’allenatore della Roma con la squadra portoghese arrivò ai quarti di finale di Europa League

di Redazione, @forzaroma

Quel quarto posto lì del 2016, alle spalle delle tre di Portogallo, lo ha definitivamente imposto all’attenzione internazionale. Anche perché nel 2015-16, proprio alla guida del Braga, arrivò fino ai quarti di finale di Europa League. Lì Paulo Fonseca si conquistò l’attenzione dello Shakhtar Donetsk e lì l’allenatore della Roma tornerà a febbraio prossimo, quando i giallorossi daranno l’assalto alla seconda fase della coppa. Per Fonseca, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport“, sarà come un tuffo al cuore: “Il Braga è una buona squadra, è giovane ma gioca bene. E’ un club ambizioso e in crescita“.

Quanto vale lo Sporting Braga? Non ha mai vinto una Lega, ma la coppa sì, due di Lega, ed è stato finalista di Europa League nel 2011, dove è andato ko con il Porto. Ogni anno il club vende i suoi migliori giocatori, l’ultimo è stato Trincao, al Barcellona. I riferimenti in squadra sono i più anziani: Paulinho e Ricardo Horta, entrambi nazionali portoghesi. L’attaccante Paulinho è il bomber della squadra: 25 gol la scorsa stagione e tre finora in Europa League. Ma è Galeno, esterno brasiliano ex Porto, la figura principale di questa stagione: 5 assist in Europa (nessuno è stato bravo come lui) e 2 gol. Il punto debole, invece, è la difesa: 20 gol subiti in 16 partite totali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy