Pedro è già arrivato. Se non si sblocca Smalling c’è Papastathopoulos

Sbarcato ieri nella Capitale, ed è tornato pure Florenzi. Lo spagnolo il primo colpo. Adesso tocca alla difesa

di Redazione, @forzaroma

È arrivato a Roma con un volo privato dalla Sardegna, dove aveva trascorso qualche giorno di vacanza, in gran segreto, scrive Chiara Zucchelli su “La Gazzetta dello Sport”. L’ex calciatore del Chelsea dovrà aspettare prima di essere tesserato. È andato a Trigoria per pranzo, poi si è diretto nell’hotel dell’Eur che lo ospiterà in questi primi giorni romani, sempre in compagnia della fidanzata. Con loro l’agente Giuffrida e il futuro compagno Mirante, che sarà una chioccia, almeno all’inizio.

Pedro stamattina sarà a Villa Stuart ma non per le classiche visite mediche, fissate per la prossima settimana: oggi farà un esame specialistico, con radiografia alla spalla, poi da domani inizierà la fisioterapua a Trigoria. Tra qualche giorno un altro tampone (il primo lo ha fatto ieri), le visite mediche di rito e la firma sul contratto che lo legherà alla Roma per i prossimi due anni.

Sempre dalla Premier, non si registrano ancora passi in avanti per Smalling, che continua ad essere in cima alla lista dei desideri di Fonseca. Se la situazione con il Manchester non si sbloccasse il nome nuovo è Papastathopoulos dell’Arsenal.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy