Pau Lopez, parla il suo scopritore: “Mi ricorda Courtois, ma con i piedi è più bravo”

Pau Lopez, parla il suo scopritore: “Mi ricorda Courtois, ma con i piedi è più bravo”

Carles Salò ha raccontato le origini del portiere della Roma, sin dal Sant Gregori dove Pau ha iniziato a giocare

di Redazione, @forzaroma

Predestinato fin da piccolo: “Allenavo l’Under 13, Pau aveva 8 anni e veniva a giocare con noi. Parava tutto…”. Parola di Carles Salò, ex coordinatore delle giovanili del Sant Gregori e il primo a vederlo all’opera. Una squadra vicino a Girona, in Catalogna, dove Pau Lopez ha iniziato a giocare: “Il padre si metteva dietro la porta e gli diceva come muoversi, lui faceva di testa sua. Salò ha raccontato le origini del portiere giallorosso a ‘La Gazzetta dello Sport’: “Non stava mai fermo. Ogni tanto si levava i guanti e andava a segnare, voleva fare l’attaccante. Poi, a 9 anni, si mise in testa di giocare a basket. Mi ricorda Courtois, ma Pau è più bravo coi piedi anche da bambino gli restava difficile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy