Paredes e la Roma ancora insieme a caccia di vittorie

L’argentino è rimasto a Trigoria alla corte di Spalletti. Il suo desiderio di continuare a vestire giallorosso è stato esaudito

di Redazione, @forzaroma

Non sono stati giorni facili per Leandro Paredes, che dallo scorso weekend sentiva il proprio nome essere accostato alla Juventus, agli acerrimi rivali. La foto con la maglia della Roma pubblicata su Instagram e le parole dette a Spalletti – “Non voglio andare da nessuna parte” –, sono dettagli che alla fine hanno fatto la differenza per la permanenza dell’argentino a Trigoria.

Discorso rimandato a giugno, dunque, per l’ex Boca Juniors, che può tranquillamente continuare ad indossare i colori giallorossi. Questa sera, nella sfida di Coppa Italia contro il Cesena, partirà titolare e, come riporta La Gazzetta dello Sport, sarà il fulcro del centrocampo anche in Europa League, dato che Grenier non potrà disputarla. Avrà altri sei mesi di tempo per convincere il tecnico a trattenerlo, nuovamente, nella Capitale.

Da novembre, Paredes, tra infortuni e panchine, ha giocato solo con l’Udinese e gli ultimi minuti con la Sampdoria, ma ora i fastidi muscolari sono spariti ed è pronto al salto di qualità, che da qui a maggio sarà decisivo per il suo futuro. Per restare a Trigoria il centrocampista dovrà fare una seconda parte di stagione sopra le righe. Spalletti non ha pregiudizi, ma ha bisogno di vedere miglioramenti e di avere risposte dai suoi giocatori, basti vedere il caso Emerson Palmieri.

La storia di Paredes in giallorosso prosegue. Proseguirà tra gli applausi dell’Olimpico di questa sera, che saranno un incentivo per fare ancora di più. Del contratto in scadenza nel 2019 ancora ci sarà tempo di parlarne, c’è ancora tanto da scrivere.

(C. Zucchelli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy