Papu, ora sei fuori. Gasp lo esclude, ora è sul mercato. E l’Atalanta sta con il tecnico

Gomez non convocato per la Roma. Sgraditi gli ultimi atteggiamenti, il club ha avallato la scelta

di Redazione, @forzaroma

La tregua è finita, non se ne andrà in pace. Perché molto – ancora più di prima – lascia credere che il Papu Gomez se ne andrà dall’Atalanta, a questo punto, scrive Andrea Elefante su La Gazzetta dello Sport.

L’esclusione di ieri dai disponibili per la partita contro la Roma è un effetto, non la causa. La conseguenza di giorni vissuti con parole (pubbliche e non) e opere che la società, almeno quanto l’allenatore, ha ritenuto non coerenti: con il tentativo diplomatico di armistizio che era stato concordato per sorvolare sul “caso Gaspapu”, arrivando senza scossoni alla sosta di Natale. Mettendo davanti a tutto l’Atalanta, i suoi interessi supremi di classifica, la tranquillità, compattezza e impermeabilità (anche mediatica) del suo spogliatoio.

L’agente di Gomez e la proprietà ne parleranno in tempi brevi: l’accordo era di rinviare il tutto a dopo le ultime partite dell’anno, dunque il summit sarà subito prima o subito dopo Natale. I club con i radar già accesi sul Papu possono essere tanti: sicuramente il Milan, a certe condizioni forse anche Inter, Napoli e Roma, magari il Psg, più vari club all’estero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy