Osvaldo apre alla Viola. E la Roma punta Ilicic ed Hernandez

di finconsadmin

(Gazzetta dello Sport – M.Cecchini) Gli agiografi pi? vicini a Walter Sabatini lo descrivono come cultore delle opere di Jos? Saramago. Confidando forse nel fatto che il presidente James Pallotta ? re degli spietati hedge fund ? non sappia mai come lo scrittore portoghese fosse iscritto al partito comunista, pu? essere che il d.s. (come quasi tutti nel suo ambiente) si senta come la protagonista del romanzo ?Cecit??. Ovvero, in un mondo di ciechi, anche una donna apparentemente fragile ? pi? utile di tutti gli altri se dotata di vista. Accantonati i tanti significati simbolici, diciamo che Sabatini esercita gi? il suo occhio per domare il futuro. Nessuna sorpresa, perci?, che ieri Maurizio Zamparini abbia rivelato. ?Ho sentito Sabatini stamattina ? ha detto a Radio Radio ? e lui mi ha detto: “A fine campionato ci vediamo per un paio di giocatori”?. I nomi individuati dovrebbero essere tre: gli attaccanti Ilicic (seguito per? anche da Juve e Milan) ed Hernandez, insieme a Munoz.

 

 
SAU E SAKAI?Ma non pu? essere solo Palermo la fonte a cui attingere. E cos? la Roma torna a monitorare Sau del Cagliari, anche se i rapporti coi sardi sono ai minimi storici. Un club con vocazione cos? internazionale, per?, non perde di vista la possibilit? di coniugare calcio e affari. Per questo si segue anche un nazionale giapponese nato a New York e con passaporto tedesco. Si tratta di Gotoku Sakai, 22 anni, terzino destro dello Stoccarda, che potrebbe aiutare ad esportare il marchio nel Sol Levante, anche se in quel ruolo piace pure Corchia (Sochaux). Ma la Roma pensa anche alle cessioni. E cos? da Trigoria si sussurra come Osvaldo ? dopo la Premier ? gradirebbe un trasferimento a Firenze, dove vivono due dei suoi tre figli. Questo per? solo dopo i titoli di coda, visto che l’attaccante ? ancora molto utile alla causa giallorossa, a partire gi? da domenica col Siena. Con Destro squalificato, all’argentino infatti toccher? un posto da titolare e la solita penitenza dei fischi che gli riserver? l’Olimpico.

 

 
ALLEGRI & MAZZARRI? Una cosa ? certa: il futuro avr? un nuovo allenatore e una nuova filosofia. A Trigoria adesso dicono: abbiamo capito che a Roma ? impossibile fare un calcio aristocratico. E cos? spazio ad Allegri o Mazzarri, perch? gente abituata a trattare con Seedorf e Cavani, sa come farsi sentire anche da Totti e De Rossi. Occhio per? sempre alla terza scelta Pioli, che piace per le sue qualit? tattiche. In attesa delle decisioni, chiudiamo con i sospironi fatti a Trigoria davanti al Borussia Dortmund. ?Dovremmo ispirarci a loro?, dicevano ieri. Buona idea, ma occorrer? pazienza. Almeno la stessa che ebbe Saramago prima di arrivare al Nobel.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy