Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

Ora la Roma cerca un leader, tocca a Oliveira farla crescere

Getty Images

I Friedkin sono delusi e Mourinho tuona: "Non c'è personalità". Trattativa ai dettagli con il regista, può arrivare oggi o domani

Redazione

Se l’universo giallorosso è sconcertato dall’andamento della Roma, anche nel mondo Mourinho sorprende, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport. In Inghilterra soprattutto, visto che in quella terra Mou ha consolidato la sua fama. Ebbene, proprio ieri Miguel Delaney, responsabile del calcio per “The Indipendent”  ha twittato come José abbia perso più partite negli ultime 5 anni (61) che nei suoi primi dieci (57). Perciò, per uscire dal cono d’ombra, lo Special One cerca personalità. Tra i giallorossi, comunque, c’è gente affidabile dal punto di vista del carattere (che non significa litigiosità), anche se non è detto che si sposi con un livello tecnico elevatissimo. Così Mou può contare su Rui Patricio, Smalling, Mancini, Cristante, Pellegrini e Mkhitaryan. Giocatori anche di buona esperienza, che possono garantirgli di non perdere spesso la testa in situazioni difficili. Troppo pochi? Forse no. A loro, infatti, andrebbero affiancati quelli che faranno senz’altro parte del futuro, anche se in questo momento non ci si può attendere da loro leadership. Primo fra tutti, Abraham. La migliore notizia, poi, è il prossimo ritorno di Spinazzola. Un campione d’Europa serve, eccome. Alcuni dei giallorossi che possono essere beniamini dei tifosi non è detto che sia sicuri che restino al cento per cento. Sono sotto osservazione gente come Ibanez, Kumbulla, Viña, Veretout, Diawara, El Shaarawy, Carles Perez, Shomurodov e lo stesso Zaniolo, anche se per l’attaccante azzurro la questione è più complessa, perché legata al rinnovo del contratto. Naturalmente, non si può chiedere a giovani come Calafiori, Darboe, Bove o Felix di fare da trascinatori nei momenti difficili, ma proprio loro possono trarre ispirazione dai giocatori che mettono in campo carattere nei momenti difficili. E fra questi – Mourinho lo ha detto chiaro – ci sono anche le decisioni arbitrali avverse. Nel dopo partita contro la Juventus, lo Special One è stato chiaro: "Arriverà un centrocampista che ci porterà personalità". Il nome lo sanno tutti, quello di Sergio Oliveira che in queste ore sta attendendo, con la valigia in mano, la chiusura della trattativa fra il Porto e la Roma. Da Trigoria fanno sapere che, se la trattativa si sbloccherà a breve (magari con dei bonus), il giocatore è pronto a partire anche fra oggi e domani, altrimenti ci sarà da attendere ancora qualche giorno.  E c’è chi giura che possa ripartire l’assalto a Xhaka dell’Arsenal, che Mou voleva già in estate.