Olimpico sicuro: la Sud protesta contro Pallotta e il Prefetto

Le parole più dure sono quelle contro il Prefetto Gabrielli, invitato a «dimettersi per insufficienza di neuroni nel suo piccolo cervello», e Pallotta, «responsabile e complice di quanto accade»

di Redazione, @forzaroma

Alla vigilia della prima casalinga della Roma contro la Juventus, la Curva Sud torna a scrivere un comunicato. Proteste verso le nuove misure di sicurezza prese da Prefetto e Questore, soprattutto contro la riduzione delle curve dell’Olimpico, l’aumento degli steward all’interno e l’intensificarsi dei controlli ai filtraggi.

Come scrive questa mattina La Gazzetta dello Sport, recentemente gli ultrà romanisti hanno provocato più volte la chiusura della curva con cori razzisti e/o discriminatori; hanno solidarizzato con Daniele De Santis, l’assassino di Ciro Esposito; attaccato la mamma, rea di aver pubblicato un libro sulla tragedia del figlio; «puncicato» qua e là tifosi avversari; ingaggiato battaglie con i laziali prima di ogni derby. Come noto, il presidente della Roma James Pallotta li ha chiamati ‘fucking idiots’. Le parole più dure sono quelle contro il Prefetto Gabrielli, invitato a «dimettersi per insufficienza di neuroni nel suo piccolo cervello», e Pallotta, «responsabile e complice di quanto accade».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy