Nicolò e l’esordio in azzurro: a Udine uno stadio “amico”

Nicolò e l’esordio in azzurro: a Udine uno stadio “amico”

Il 23 marzo il debutto con l’Italia. E oggi cerca il primo gol esterno per entrare tra i 5 baby goleador di sempre della storia giallorossa

di Redazione, @forzaroma

Ci sono alcuni stadi a cui ti affezioni gioco forza. Anche se non sono il tuo, quello in cui giochi ogni volta con la tua gente che tifa per te, quello in cui ti senti a casa. Ecco, uno di questi stadi per Nicolò Zaniolo è proprio la Dacia Arena di Udine. Del resto, proprio qui Zaniolo sette mesi fa ha vissuto uno di quei momenti che restano per sempre nella mente di un giocatore: l’esordio in nazionale, la prima volta con la maglia azzurra dei grandi.

Come ricorda Andrea Pugliese su ‘La Gazzetta dello Sport’, è successo il 23 marzo scorso, quando l’Italia di Roberto Mancini ha battuto per 2-0 la Finlandia. A 4 minuti dalla fine il c.t. ha chiamato proprio lui, Zaniolo, l’uomo che nel 2018 aveva convocato in uno stage senza neanche che avesse mai messo piede in Serie A. Pochi minuti, ma un’emozione gigantesca. E oggi andrà a caccia anche del primo gol in formato esterno, visto che le 9 marcature segnate nelle 48 partite in giallorosso sono finora arrivate tutte in casa. Dovesse riuscirci, sarebbe anche il quinto giocatore più giovane della storia romanista a tagliare il traguardo delle dieci reti dopo Totti (19 anni e 69 giorni), Amadei, Bacci e Di Benedetti. Zaniolo oggi avrà 20 anni e 120 giorni. Al quinto posto c’è un certo Cassano che dieci gol con la Roma li segnò a 20 anni e 142 giorni. Ci sono ancora 22 giorni di tempo per superarlo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy