Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

Nessuna deroga, il calcio va verso l’obbligo vaccinale

Getty Images

Il Dipartimento per lo Sport spiega il decreto: negli spogliatoi serve il super green pass

Redazione

La direzione sembra ormai definita, scrive Elisabetta Esposito su La Gazzetta dello Sport. I calciatori - così come cestisti, pallavolisti e chiunque abbia bisogno di uno spogliatoio o una palestra o che pratichi uno sport di squadra al chiuso - per giocare dovranno vaccinarsi. Al decreto che prevede il super green pass obbligatorio dal 10 gennaio per praticare sport nelle circostanze che abbiamo appena elencato, ieri si sono aggiunte le Faq (ovvero le risposte alle domande più frequenti) pubblicate dal Dipartimento per lo Sport. Anche se non si tratta delle linee guida tanto attese dai presidenti delle federazioni, che saranno diffuse nei prossimi giorni o più probabilmente all’inizio del nuovo anno (ci si sta già lavorando con il Ministero della Salute, il Cts e il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali), alcuni punti evidenziati lasciano comprendere in modo piuttosto chiaro quale sia la linea del governo anche verso i professionisti dello sport: evitare l’inserimento di deroghe. Salta all’occhio ad esempio un riferimento esplicito ad "atleti agonisti o di rilevanza nazionale". La domanda numero 20 chiede infatti se per queste categorie sia necessario il certificato verde e la risposta è chiara: "È richiesto anche per gli atleti agonisti o di rilevanza nazionale che accedono ai servizi e attività per i quali la normativa lo prevede". Ora si attendono le linee guida, ma la strada appare comunque segnata.