Nasce la nuova Roma. Kumbulla, Milik e De Sciglio: è ora di decollare

Nasce la nuova Roma. Kumbulla, Milik e De Sciglio: è ora di decollare

Accordo raggiunto per i difensori Il polacco decide tra oggi e domani

di Redazione, @forzaroma

La Roma cambia rotta, e così all’improvviso – oltre che nel sorriso sfrontato di Zaniolo – ha deciso di puntare su ragazzi di fragorosa prospettiva e straordinaria affidabilità, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport.

Marash Kumbulla, 20 anni, Mattia De Sciglio, 27, e il pensieroso Arkadiusz Milik, 26. Un terzetto da 24,3 anni di media contro i 32,6 di quelli che hanno salutato.

Una rivoluzione copernicana che racconta come nella rosa della Roma – se riuscisse a cedere anche Fazio e Perotti (Pastore è infortunato e quindi inamovibile) – di calciatori “over trenta” ne resterebbero solo tre: Mirante, Mkhitaryan e Pedro, quest’ultimi peraltro presi in regime di rescissione o svincolo.

Anche il monte ingaggi se ne gioverà, perché il terzetto in uscita (Kolarov, Dzeko e Smalling) percepiva circa 26 milioni lordi (bonus compresi), mentre quello in entrata si attesa intorno ai 17 milioni. Un bel risparmio, se si pensa come anche i fine prestiti di Kalinic e Zappacosta abbiano fatto risparmiare quasi 12 milioni lordi.

Ma tutta questa operazione può prendere corpo quando Milik – fra oggi e domani – scioglierà la sua riserva, accettando il trasferimento alla Roma. Per il polacco è pronto un quinquennale da 4,5 milioni a stagione, più 500 mila di bonus e un ulteriore premio se in questi anni vincesse la Scarpa d’Oro.

E’ assai vicino l’arrivo di De Sciglio. La formula sarebbe quella del prestito con diritto di riscatto a 10 milioni. L’ottimo rapporto fra i due club, infatti, sta aiutando la definizione dell’affare. Ottimo rapporto la Roma ce l’ha anche con il Verona, col quale si sta definendo l’affare Kumbulla, che sabato teoricamente dovrebbe essere avversario di Fonseca & Co. La base dovrebbe essere questa: 5 milioni per il prestito oneroso, 18 per il riscatto obbligatorio e 7 di bonus. In quest’ultima tranche potrebbe entrare il turco Cetin, che i giallorossi hanno prestato agli scaligeri e che da questi potrebbe essere riscattato proprio per questa somma.

Tutto finito in entrata? Forse no. Eclissatasi l’idea De Paul, se i giallorossi riuscissero a cedere anche Fazio e Jesus, un altro centrale sarebbe necessario per Fonseca, soprattutto se insisterà con la difesa a tre. Il sogno è rappresentato dal ritorno di Smalling – magari da concretizzare nelle ultime ore di mercato – ma al club giallorosso è stato offerto anche Nacho, in questo momento ai margini del Real Madrid.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy