Nainggolan sa il motivo «Quando non si fa gol…»

Digne: “Non siamo riusciti a concretizzare quanto abbiamo creato, siamo mancati di cattiveria, anche se alla fine mi sembra una sconfitta immeritata”

di Redazione, @forzaroma

“La partita l’abbiamo fatta quasi sempre noi, soprattutto con una prima mezzora molto buona – dice Radja Nainggolan a fine gara – Se guardiamo alle azioni da gol è sicuramente una sconfitta immeritata. Dzeko poteva fare un gol, Salah due. Loro sono stati bravi a sfruttare le poche occasioni avute, noi no. La differenza sta tutta qui. Se non si segna nel calcio non si vince, c’è poco da dire”. Il commento del centrocampista belga fotografa la partita persa dalla Roma ieri sera a San Siro. Come evidenzia Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport ai giallorossi serviva una prova di forza, di quelle che potessero lasciare il segno, ma così non è stato. L’assenza di De Rossi davanti alla difesa si è fatta sentire, così come le prove opache di Dzeko e Salah davanti hanno fatto la differenza al contrario.

“C’è rammarico, ma ora però non dobbiamo commettere l’errore di pensarci troppo, dobbiamo assolutamente dimenticare. Mercoledì ci giochiamo la qualificazione in Champions, pensare a questo k.o. sarebbe un errore grave» conclude Nainggolan.

«È una sconfitta che dispiace, perché arrivata in questo modo — dice alla fine Lucas Digne — Non siamo riusciti a concretizzare quanto abbiamo creato, siamo mancati di cattiveria, anche se alla fine mi sembra una sconfitta immeritata».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy