Nainggolan: “È stata la Roma a volermi cedere. Spalletti grande allenatore, felice di ritrovarlo”

Nainggolan: “È stata la Roma a volermi cedere. Spalletti grande allenatore, felice di ritrovarlo”

Il Ninja e le sue ultime ore romane: “Ringrazio i tifosi giallorossi per l’affetto: ho dato tutto. L’Inter mi ha voluto fortemente, più di tutti. Non posso che ringraziare la società”

di Redazione, @forzaroma

“L’Inter mi ha voluto più di tutti. Ora ritrovo Spalletti, un grande allenatore. La Roma? Porto nel cuore i colori giallorossi e i tifosi, ma è stata la società a volermi cedere”. L’accordo con l’Inter è cosa fatta e Radja Nainggolan, nella «sua» Roma, non le manda a dire.

“Porterò per sempre nel cuore ogni momento vissuto con questi colori – racconta Radja a “La Gazzetta dello Sport” –, lascio la Roma dopo aver dato tutto in queste stagioni meravigliose”. Le parole di Radja da (praticamente) interista sono musica per i nuovi tifosi: “L’Inter mi ha voluto fortemente, più di tutti. Non posso che ringraziare la società”. Sarà l’uomo in più di Spalletti, che lo impiegherà come trequartista in quel 4-2-3-1 che all’Olimpico gli consegnò la consacrazione: “Ritroverò un grande allenatore, sono felice di lavorare nuovamente con lui”, dice con un sorriso timido, quasi nascosto.

“Voglio ringraziare ogni tifoso per queste stagioni insieme. Mi hanno sempre sostenuto e dimostrato grande affetto, non lo dimenticherò mai”. Poi la frecciata alla società: “La scelta di andare via non è dipesa da me, è una decisione presa dal club che io ho rispettato”. Il Nainggolan giallorosso termina qui.

(F. Fontana)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy