Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

Mourinho: “Noi in campo, la Lazio a casa a fumare con Sarri”

Getty Images

Il tecnico: "Ho usato tanti giocatori che servono nel derby, adesso devo recuperarli. La mia squadra ha ancora dei limiti"

Redazione

Mourinho sa di averla scampata per il rotto della cuffia, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. E sa che uscire con una squadra modesta come il Vitesse sarebbe stato traumatico, soprattutto a ridosso del derby. E alla fine il volto resta tirato, ma l’animo sollevato. Almeno in parte, visto che non si presenta neanche in conferenza stampa. "Ci si aspetta più qualità da tutti, non solo della Roma - dice stizzito a chi gli fa notare la prestazione incolore -. Ma alla fine qualcuno va a casa e qualcuno al sorteggio. Per fortuna noi saremo al sorteggio". Già, e oggi la Roma conoscerà il suo destino. Di certo c’è che giocando come ieri sera difficilmente potrà andare molto più avanti di così.  Poi Mourinho passa all’analisi del match. Che, inevitabilmente, non è piaciuto neanche a lui impossibile da negare. "Noi abbiamo dei limiti a diversi livelli - continua Mou - Ma qualche mese fa tutti dicevano che non sapevamo controllare un risultato, basti pensare alla partita di Sofia o al disastro con la Juve, adesso invece si parla della nostra capacità di saper resistere. È una buona qualità, ma non è eterna. Di positivo c’è che sull’1-0 loro pensavano ai supplementari, noi no". E poi: "Sono contento che abbiamo passato il turno, di meno di aver dovuto giocare con tanti giocatori che saranno in campo domenica nel derby, mentre quelli della Lazio stavano fumando le sigarette con Sarri".  Chiusura con Abraham. "Batistuta e Montella? Sono felice di averli raggiunti. Partita non bella, ma abbiamo lottato".