Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

Mou chiede un aiutino: “A gennaio no alle follie”. Però la Roma cerca rinforzi

Getty Images

Il tecnico: "Capisco le difficoltà. Io vorrei competere per altro..."

Redazione

Stavolta il grido d’allarme è meno forte, meno intenso dei precedenti, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. José Mourinho anche alla vigilia della sfida con lo Spezia ha sottolineato come ci siano "due-tre posizioni in cui dobbiamo sicuramente intervenire". Rimarcando anche come – allo stato attuale – "nel sistema a tre non ci siano ricambi per Karsdorp e Viña". Già, anche se poi tra poco Mou a sinistra riavrà Spinazzola e allora lì sarà tutta un’altra musica. Altrove, però, ha ragione da vendere l’allenatore portoghese. C’è da intervenire, anche se i sussurri interni a Trigoria raccontano di un mercato di gennaio che rischia di non essere scoppiettante. O, almeno, è strettamente legato a quello in uscita, sperando di piazzare altrove Villar e Diawara, ma forse anche uno come Kumbulla. Oggi la Roma va a caccia di una vittoria che in campionato deve cancellare i recenti scivoloni con Bologna e Inter, permettendo — dovesse arrivare – nel contempo di agganciare la Juventus in classifica e rimettersi nella scia della Fiorentina (attualmente quinta). Mou ha un solo grande dubbio, chi schierare in attacco al fianco di Abraham tra Mayoral (favorito) e Shomurodov. A gennaio, però, manca poco e dopo le gare con Spezia, Atalanta e Sampdoria Mou si aspetta qualcosa di nuovo. E di diverso. Anche se, appunto, ieri il portoghese ha abbassato il tiro: "A gennaio vogliamo tutti fare qualcosa, ma non un investimento pazzesco, nemmeno simile a quello fatto in estate. Faremo qualcosa per dare equilibrio alla rosa, la seconda parte della stagione è anche più importante della prima. Ma io, Pinto e la proprietà siamo sulla stessa linea". Poi Mourinho ci tiene a chiarire: "Non sono dispiaciuto del mercato estivo, anche se non è arrivato il centrocampista che volevo. Mi dispiace, vorrei avere la miglior rosa possibile per competere per traguardi più importanti, ma ho compreso le difficoltà. Ma sono felice, molto felice di vivere questo nuovo progetto". Ed allora bisognerà capire come vorrà muoversi davvero Tiago Pinto. A centrocampo i nomi in agenda sono tre: Grillitsch (Hoffenheim), Tolisso (Bayern Monaco) e Maggiore, che la Roma affronterà oggi e che potrebbe essere più abbordabile rispetto agli altri due. Per il ruolo di terzino destro, invece, piace assai Max Aarons del Norwich, ma gli inglesi vogliono almeno 20 milioni di euro. Tanti. Costa invece di meno, circa la metà, Bejamin Henrichs del Lipsia, forse più abbordabile del primo.