Milan, Scaroni: “L’AD? Non c’è urgenza”. Gandini resta un’ipotesi

Milan, Scaroni: “L’AD? Non c’è urgenza”. Gandini resta un’ipotesi

Il presidente: “Lo faccio io, ma è transitorio”. Anche Gazidis tra gli indiziati a ricoprire il ruolo di amministratore delegato

di Redazione, @forzaroma

Il Milan dopo aver definito gli acquisti di Caldara e Higuain, ora deve pensare anche alle cariche dirigenziali. C’è la figura dell’amministratore delegato scoperta e come scrive Marco Pasotto su La Gazzetta dello Sport, Scaroni è perfettamente in grado di svolgere la mansione ad interim, ma come dice lui occorre l’ingresso di un profilo dedicato. I nomi non cambiati rispetto a qualche settimana fa, ovvero Ivan Gazidis e Umberto Gandini, che arriverebbero entrambi come a.d. spartendosi le deleghe. Ma la situazione al momento pare in fase di stallo. Per Gandini si parlava di un ingresso nel mese in corso, per Gazidis settembre od ottobre. Quel che pare abbastanza certo è che la questione ruota intorno all’attuale direttore esecutivo dell’Arsenal. Un’indiscrezione plausibile riporta la possibilità che Paul e Gordon Singer siano in attesa di un assenso di Gazidis – anche solo preventivo, ma concreto –, che sarebbe una condizione essenziale per sbloccare subito l’arrivo di Gandini, legato al dirigente sudafricano. Il presidente dell’Arsenal lo ha blindato pubblicamente, ma il Telegraph per esempio racconta che i Gunners avrebbero ormai preso in seria considerazione l’ipotesi che Gazidis lasci. Una possibilità che il quotidiano londinese giudica molto reale, tanto che il dirigente avrebbe informato il club dell’offerta rossonera.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy