L’autunno della Roma per costruire un sogno

Da oggi fino al 27 novembre, un calendario in discesa per i giallorossi. Spalletti: «Favorevole? Dipende da noi». E può mettere la Juve nel mirino

di Redazione, @forzaroma

Dal 23 ottobre al 27 novembre, un rush di sei partite di campionato che inizia oggi e terminerà prima del derby da vivere tutto d’un fiato in cui la Roma di Spalletti cercherà di rilanciarsi. Il tutto prima di tre impegni di fuoco contro Lazio, Milan e Juve, ricorda Chiara Zucchelli su “La Gazzetta dello Sport“.

Spalletti è il primo a sapere che, prima e dopo la sosta di novembre, se la Roma vuole restare nelle posizioni che contano, non deve fallire queste partite. Si inizia stasera contro il Palermo all’Olimpico, mercoledì c’è l’impegno forse più difficile contro il Sassuolo in trasferta. Proprio a Reggio Emilia, Rüdiger tornerà con i compagni: la Roma avrà a disposizione una preziosa arma in più. Domenica ad Empoli, invece, Totti e compagni giocheranno alle 15, Spalletti potrebbe avere di nuovo sia Peres che Perotti.

In caso di bottino pieno, la Roma recupererà punti su Juve, Napoli o tutte e due. Prima della sosta, poi, la Roma affronterà il Bologna in casa, mentre dopo le nazionali sarà impegnata a Bergamo contro l’Atalanta nel giorno del derby di Milano. A chiudere il quadro, domenica 27, la sfida casalinga col Pescara, l’ultima prima del ciclo di fuoco di dicembre. Partite sulla carta non proibitive. Guai però a dirlo a Spalletti: «Certi turni diventano favorevoli solo se noi facciamo gioco nel modo giusto».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy