L’anno magico di Under si chiude con due gioielli

L’anno magico di Under si chiude con due gioielli

Secondo tempo da gigante con un assist e un gol. Di Francesco: “Per le sue capacità segna ancora poco”

di Redazione, @forzaroma

Il suo 2018 non poteva che finire così. Esattamente come era cominciato, con una prestazione che ha lasciato il segno. Del resto, il 2018 di Cengiz Under – scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport” – è stato davvero un anno magico e si è chiuso ieri con un secondo tempo da gigante, con tanto di gol e assist. Il 2018 era iniziato con quel mese di gennaio in cui Under si era preso la maglia da titolare della Roma ed è finito con i gioiellini di Parma: prima l’assist delizioso su corner a Cristante, poi il 2-0 a chiudere il match.
Cencio (come lo chiamano affettuosamente a Trigoria) può tranquillamente tornare in questi giorni a casa sua, in Turchia, per festeggiare la fine di una stagione dorata. Perché sotto l’ala protettrice di Di Francesco è cresciuto e si è formato, diventando a tutti gli effetti un giocatore di livello internazionale. “Ma lui lo era già, visto che ha fatto una semifinale di Champions con la Roma ed è uno dei punti fermi della sua nazionale – dice il tecnico giallorosso –: Cengiz ha delle qualità importanti, secondo me è migliorato tantissimo negli smarcamenti e nella capacità di attaccare la profondità. Poi lui per me segna ancora poco rispetto alle sue potenzialità. Mi auguro che i gol che ha perso finora per strada se li possa riprendere presto, magari già con l’inizio del nuovo anno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy