Lamela vola a Londra. Per la difesa è duello tra Sakho e Astori

di Redazione, @forzaroma

(Gazzetta dello Sport – M.Cecchini) Affari d’oro per le compagnie aree scelte dalla Roma. Da queste parti si vola parecchio, soprattutto perché la squadra, come ogni anno, viene smontata e rimontata, con grande gioia dei procuratori di tutto il mondo. Il club giallorosso oggi saluterà Lamela, pronto a volare a Londra dal Tottenham (interessato anche a Balzaretti), che ieri ha discusso le ultime formalità con l’agente Sabbag. I dirigenti vorrebbero ufficializzare il suo addio contestualmente al probabile arrivo di Ljajic dalla Fiorentina (vedi a fianco). Ma per l’attacco, potrebbero arrivare anche altre pedine. Detto che piace sempre Demba Ba (Chelsea) e la new entry Sosa (Metalist, ex Napoli), non è tramontata l’idea di uno scambio tra Gilardino e Borriello, e resta praticabile la pista Hernandez (Palermo).

 

Sakho & Astori Anche la difesa, però, resta nel mirino del d.s. Sabatini, che ha incaricato l’agente di Sakho di presidiare da oggi la sede del Psg per assicurarsi il giocatore, in scadenza nel 2014. I parigini vorrebbero farlo prolungare e per ottenere il loro obiettivo pensano anche ad un contestuale prestito per un anno, ma il giocatore chiede la cessione a titolo definitivo, perciò anche se un paio di società della Premier League lo hanno già nel mirino. Non basta. Per cautelarsi la Roma continua a seguire Astori,.Col Cagliari i rapporti non sono idilliaci, ma la trattativa è possibile. Inutile dire che ogni manovra sul reparto sarà possibile in caso di uscita di un big. Il primo indiziato in questo momento è Burdisso, che potrebbe tornare in Argentina. L’ex interista, però, non ha gradito l’attivismo della Roma nel cederlo e così a Trigoria raccontano come i rapporti tra lui e la dirigenza siano ai minimi storici. Ma sopravviveranno tutti.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy