L’allenatore sarà ancora Fonseca, ma deve dimostrare di più

Per ora il portoghese non è in discussione ma la società si aspetta un salto di qualità

di Redazione, @forzaroma

Dopo aver salutato e ringraziato i giocatori per il primo anno insieme, Paulo Fonseca ha staccato la spina, scrive Chiara Zucchelli su “La Gazzetta dello Sport”. Tornerà a Roma intorno al 25 agosto, ma non è detto che i programmi non cambino: col closing previsto la settimana precedente potrebbe tornare in Italia o andare in Inghilterra, eventualmente, a conoscere Friedkin. Quella che prenderà il via il 19 settembre sarà la stagione della verità anche per lui: nel primo anno Fonseca non è riuscito ad essere del tutto quel valore aggiunto che si sperava.

La squadra nelle coppe ha deluso, in campionato è stata più vicina al 6° posto che al 4° e molti giocatori (in primis Kluivert e Ünder) non sono stati valorizzati. Ma il tecnico gode della fiducia di Fienga e delle persone con cui ha lavorato in questi mesi e non è in discussione. La squadra gli chiede di scegliere un sistema di gioco e andare avanti con quello – e non è detto che si prosegua con la difesa a tre -, lui chiede alla società giocatori adatti alle sue idee, possibilmente esperti. Il club cercherà di venirgli incontro ma, anche da lui, si aspetta un salto di qualità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy