Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna stampa

La storia di Mou. Dal caso Vitor Baia al Tottenham, l’altalena di José

BOLOGNA, ITALY - DECEMBER 01: José Morinho head coach of AS Roma looks on at the half time break of the Serie A match between Bologna FC v AS Roma at Stadio Renato Dall'Ara on December 01, 2021 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Con Porto, Real e Chelsea ha gestito le difficoltà ma in Premier 4 esoneri

Redazione

Nella tempesta ci ha navigato sempre, anche quando vinceva, perché le vittorie di José Mourinho sono sempre arrivate tramite giochini, stratagemmi, intuizioni che facevano salire la tensione alle stelle. Come riporta Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport ci sono problemi che Mourinho in carriera a volte ha saputo risolvere, a volte no, andando incontro a 4 esoneri nella sua carriera - due con il Chelsea, uno con il Tottenham e Manchester United - oltre che alla rescissione contrattuale con il Real Madrid nel 2013. Ci sono state delle volte in cui il tecnico ha dovuto combattere con nemici interni ed esterni. A volte se li è creati altre volte se li è ritrovati lungo il suo percorso. Al Porto se la prese con Vitor Baia, monumento del Club. Ma la mossa lo portò a vincere i primi trofei della sua carriera. La mossa si è ripetuta al Chelsea quando José andò allo scontro con Ricardo Carvalho. I Blues vinsero la Premier lasciando però per strada gli altri trofei. All'Inter barcollò in 2 partite chiave ma poi si rialzò. A Kiev contro la Dinamo  e contro il Barcellona nella semifinale di ritorno. Anche in campionato, quando dopo la sconfitta di Firenze sembrava la fine di tutto ed invece proprio da lì, Mou ripartì.