La Serie A prepara la ripartenza: la Roma sogna di riabbracciare Zaniolo

I giallorossi ritroveranno anche Diawara e Zappacosta. La speranza si chiama Mkhitaryan

di Redazione, @forzaroma

Il 4 maggio è la data da segnare in rosso sul calendario, quella indicata per la ripartenza degli allenamenti: sarà come tirare fuori la testa dall’acqua, riporta “La Gazzetta dello Sport”. E nell’attesa è bene srotolare già ora tutte le questioni pendenti, dagli infortunati che tornano giusto in tempo per la battaglia alle armi da affilare per questo serratissimo finale. Ma prima c’è da accogliere chi è partito, riabbracciare (ancora a un metro di distanza) gli stranieri andati via durante l’emergenza: riaverli da queste parti significa che l’Italia non è più un posto da cui scappare. In ogni caso, saranno costretti a osservare 14 giorni di nuova quarantena.

Questo strambo mese di riposo supplementare rischia di far perdere tono a certi muscoli. Ma tutto è relativo, si sa, e lo stop può fare benone ad altri. Anzi, per qualcuno è, addirittura, un’insperata benedizione. Il tempo dilatato permette di affrontare con più serenità il recupero da alcuni infortuni. Nicolò Zaniolo potrebbe tornare a lavorare con il gruppo, sperando nelle ultime: un fiore che spunta dal fango, arma insperata in mano a Fonseca. Verrà recuperato anche Diawara e anche Zappacosta è ormai pronto al rientro. Da valutare invece ancora Pastore. La speranza è riposta soprattutto in Mkhitaryan, l’uomo più in forma prima dello stop.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy