La Roma fa muro: “Brutto momento, ma niente drammi”

La Roma fa muro: “Brutto momento, ma niente drammi”

Kolarov scuote la squadra: “Dobbiamo pedalare di più. I tifosi? Tutto a posto”

di Redazione, @forzaroma

La Roma di Fonseca sommersa dai fischi: uno scenario inedito nella gestione del tecnico portoghese, scrive Nicola Berardino su “La Gazzetta dello Sport”.Dopo quello con il Sassuolo, il k.o di ieri contro il Bologna trascina tensioni pure a livello ambientale.Perché un Olimpico sui trentamila spettatori si trova ai minimi storici sul campo. Nel secondo tempo il grande freddo si scioglie in veleni. A Kolarov non vanno giù le critiche rumorose degli spalti e reagisce con un plateale gesto di insofferenza verso un gruppo di tifosi in tribuna Tevere. Al fischio finale il serbo è il più bersagliato dai fischi: “Tranquillo, niente”, così Kolarov chiude le tensioninel dopo partita.

Nessuno ha perso più della Roma in campionato nel 2020: quattro volte come Brescia e Spal. Per la prima volta da marzo 2015,i giallorossi non sono riusciti a conquistare un successo nel raggio di quattro partite di fila. “Non siamo partiti bene nel 2020, ma ci sono momenti in cui la squadra non riesce a reagire come vuole. Ora solo pedalare, non c’è altra strada. Adesso si vedono gli uomini veri, siamo in grado di rialzarci”, queste le parole di Kolarov nel post-partita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy