La Roma c’è. Piedi buoni per Fonseca? Accelerata per Veretout

La Roma c’è. Piedi buoni per Fonseca? Accelerata per Veretout

Duello col Napoli per il viola. Strootman vuole tornare. Difesa: sì Mancini e Lopez. Zaniolo: rinnovo rinviato

di Redazione, @forzaroma

Sui rinnovi di El Shaarawy e soprattutto Zaniolo, che attendono risoluzione, al momento, la linea di Petrachi, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport, è quella di non avere fretta perché c’è da tagliare il monte ingaggi, possibilmente cedendo giocatori importanti, a cominciare da Dzeko, se si troverà il punto d’incontro con l’Inter. Per questo a tutti è stato chiesto di attendere, ma se il Faraone da tempo ha dato la priorità alla Roma, dicendo di no anche alle munifiche offerte dello Shanghai Shenua, il discorso è diverso per il giovane talento ex nerazzurro. Nicolò ha un contratto da 300 mila euro e vuole giustamente un adeguamento su cui le basi – circa 2 milioni più bonus – erano state poste dalla precedente gestione.

Impressioni? Se arrivasse un’offerta da (almeno) 50 milioni la Roma potrebbe anche pensarci su, ma al momento chi si avvicina di più è il Tottenham – inserendo però anche il centrale difensivo Alderweireld, 30 anni, ma dall’ingaggio pesante – e quindi il divorzio non sembra all’orizzonte. Per questo, a fine mese, potrebbe arrivare la fumata bianca, a meno che a spingere forte non sia la Juve, magari mettendo sul piatto Higuain.

Detto che l’aggancio a Barella sembra complicato, a centrocampo, comunque, l’affollamento potrebbe aumentare a breve, perché la trattativa con la Fiorentina per Veretout è entrata nel vivo. Offerti 16 milioni più Karsdorp (a cui piacerebbe un trasferimento al Psv). Veretout preferirebbe la corte di De Laurentiis – che può mettere sul piatto i graditi Ounas e Rog – anche se tutto è ancora aperto e a Petrachi il francese piace.

Sempre in mediana poi – detto che Pastore ha riposto “no” a due offerte cinesi – c’è da registrare il tentativo di scambio tra Strootman (che per tornare si ridurrebbe anche l’ingaggio pur di tornare) e Nzonzi (che però è in parola col Lione). Non semplice, così come l’arrivo di Sarr del Rennes. Più agevole invece che si sblocchino le trattative per il difensore Mancini dell’Atalanta e il portiere Pau Lopez del Betis Siviglia. La Roma vuole abbassare le richieste (21 milioni più 4 di bonus per il nerazzurro, 18 per lo spagnolo), ma la sensazione è che alla fine si farà. Occhio, poi, che per la difesa piace anche Nedelcearu dell’Ufa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy