La prima di Monchi. Roma: e adesso come reagirai?

Il d.s. alla squadra: “Chi non ha mentalità vincente non può stare qui. Serve il rispetto delle regole”

di Redazione, @forzaroma

Mentalità vincente e rispetto delle regole: il succo del discorso di ieri del d.s. Monchi alla Roma. Il primo discorso vero alla squadra da quando è a Trigoria. “In questo momento delicato va dimostrata la mentalità vincente. Chi non dimostrerà di avere un comportamento di questo tipo, non può avere un posto nella Roma”, il succo del discorso di Monchi. Durato circa 15 minuti in tutto, all’interno dello spogliatoio di Trigoria e prima della seduta di allenamento. Con il d.s. c’erano anche lo staff tecnico, Francesco Totti e il team manager Morgan De Sanctis.  Monchi non ha usato toni duri né alzato la voce, ma il timbro della stessa era fermo e i concetti espressi in modo molto esplicito.

Monchi nel discorso di ieri non ha mai fatto riferimento esplicito alla vicenda di Radja Nainggolan e del suo Capodanno estremo, ma è chiaro che quello sia stato lo spunto per mettere i puntini sulle i. “Alla Roma esistono delle regole e chi non le rispetta non può farne parte”, l’altro elemento importante delle parole del d.s.. Un avvertimento, insomma, a fare attenzione a tutto, anche ai comportamenti extra-campo.

(A. Pugliese)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy