La Gazzetta dello Sport

La moviola. Poco… Di Bello

Getty Images

Rigore concesso solo con l'aiuto del Var, dubbi su uno non dato alla Roma e scelta cartellini gialli: una serata storta per l'arbitro

Redazione

Lozano scappa, Ibanez perde un tempo di gioco, piena area, l’attaccante va a terra. L’arbitro Di Bello fa segno di proseguire poi spiega, alla prima interruzione, che è stata spalla contro spalla. Errore chiaro. Di Paolo lo richiamo all’OFR: piede destro del romanista che “grattugia” il tendine sinistro del messicano. Rigore netto: Var salvifico, come riporta La Gazzetta dello SportSituazione cartellini: già da inizio gara Anguissa e Rrahmani rischiano grosso. Poi, nella fase finale, escono due gialli per proteste sulle quali Di Bello poteva sorvolare (Zaniolo e Insigne). Gestione ondivaga, non coerente. Zanoli (6′ st) rischia il rosso, espone i tacchetti a Oliveira: Di Bello l’ha considerato imprudente, giallo ok, solo che Zanoli andava già ammonito al 49′ su Abraham. Zaniolo-Meret: tiro effettuato, parata, ma restano dubbi sulla dinamica successiva.