Kumbulla è positivo. Ora sono cinque i giallorossi col virus

L’albanese: “Nessuno è al riparo dal Covid”. Ma torna Pastore e Spinazzola non ha lesioni

di Redazione, @forzaroma

Se proprio si vuole essere positivi, c’è da benedire la sosta, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. Perché con la positività di Marash Kumbulla emersa ieri pomeriggio ora sono ben cinque i giocatori della Roma ai box a causa del Covid-19. Fosse successo in un passaggio del campionato, la situazione sarebbe stata ovviamente molto più pesante.

A dare la notizia della positività del difensore albanese è stato lo stesso Kumbulla, attraverso i suoi social: “Dall’ultimo tampone sono risultato positivo al Covid-19, ma per fortuna sto bene e non ho sintomi. Nessuno può dirsi al riparo da questo virus, vorrei sensibilizzare tutti ad evitare comportamenti che potrebbero mettere in pericolo la vostra salute e quella degli altri. Un saluto ai tifosi e un pensiero alle persone che stanno attraversando un momento difficile. Ci rivedremo presto in campo!“. Quello dell’albanese è la dodicesima positività giallorossa.

E un sorriso l’allenatore portoghese ieri ha trovato comunque il modo di viverlo. Ed è successo quando gli hanno comunicato che gli esami strumentali effettuati da Leonardo Spinazzola avevano escluso lesioni all’adduttore destro, quello che lo ha costretto a lasciare il campo a Genova dopo appena un quarto d’ora di gioco. Confermato quindi il risentimento, come da diagnosi iniziale. Il che sostanzialmente vuol dire che Spinazzola resterà a riposo ancora per qualche giorno (svolgendo ovviamente le sedute di fisioterapia), ma già all’inizio della prossima settimana – o al massimo a metà della stessa – potrebbe tornare a disposizione del portoghese. Il suo impiego contro il Parma, alla ripresa del campionato, è quindi molto più che una semplice speranza.

Per Pastore, invece, ci sarà da aspettare ancora un po’. Ma intanto anche lui si è riaffacciato a Trigoria e questa è già una buona notizia. “Mi sento molto bene, ho seguito la squadra, sta giocando bene e ho voglia di tornareha detto a “Forzaroma. info” – . Non potevo continuare a stare male e ho deciso di fare l’intervento in Spagna. Ora manca l’ultimo passo, ho bisogno di recuperare fisicamente e tornare prima possibile“.

Lavorerà a parte per un paio di settimane, poi proverà a riaffacciarsi in gruppo. E se starà bene, Fonseca gli darà sicuramente una chance. Altrimenti a gennaio si capirà cosa fare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy