Kolarov, fischi dopo l’inchino. Ma DiFra: “Un gran gesto”

Kolarov, fischi dopo l’inchino. Ma DiFra: “Un gran gesto”

Gesto plateale del serbo, i tifosi lo insultano: una ferita aperta. Il tecnico lo difende: “Per un mese ha giocato col piede rotto”

di Redazione, @forzaroma

Strana la vita. La Roma conclude la sua prima partita del 2019 senza subire un gol e scopre di avere il difensore che ha segnato più reti di tutti i cinque maggiori campionati europei. E chi pensate sia il giocatore più contestato dai circa cinquecento tifosi giallorossi presenti al Bentegodi? Proprio lui naturalmente, quell’Aleksandar Kolarov che dopo il 3-0 si inchina in modo plateale alla curva romanista. Risultato? Una pioggia di cori al segno di “bastardo” e altre amenità, scrive Massimo Cecchini su “La Gazzetta dello Sport”.

“Credo che Kolarov abbia fatto una grande gesto – dice Di Francescoall’altezza della sua grande professionalità. Per un mese ha giocato con un piede rotto, con le infiltrazioni e ha fatto partite importanti quando la squadra ne aveva bisogno, anche se a volte non camminava. Non c’è discussione né sul calciatore né sull’uomo. Ci ha messo sempre la faccia. In settimana ho fatto una bella chiacchierata con lui. Adesso mi aspetto atteggiamenti giusti e prestazioni”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy