Juve ad altezza Europa, Milano rialza la testa. Roma, progetto vincente

Le grandi storiche hanno superato o dribblato i problemi economici. Il Napoli si affida ad Ancelotti, il colpo della Lazio è… Milinkovic

di Redazione, @forzaroma

Si è chiuso un mercato da sogno, che ha visto il campionato italiano tornare al top. Alla voce spese (contando solo i prestiti con obbligo di riscatto) si ottiene un bilancio di un miliardo e 72 milioni. Solo la Premier ha investito di più in Europa. La Juventus con l’acquisto di CR7 lancia la Juve in una nuova dimensione e offre a tutti una vetrina globale. Oltre al fenomeno portoghese, scrive la Gazzetta dello Sport, Marotta e Paratici hanno portato a casa anche Cancelo dal Valencia e Emre Can a parametro zero dal Liverpool ed hanno ripreso Bonucci.

Un gradino più sotto (ma solo un gradino) si posiziona l’Inter (8,5) , capace di uscire con disinvoltura dalle strettoie del Fair Play finanziario e con la gabella delle plusvalenze per 40 milioni e passa. A Trigoria le super vendite di Alisson e Nainggolan quest’anno hanno lasciato meno amaro in bocca. I 12 acquisti di Monchi dimostrano che la Roma (8) ha messo in cascina tanto talento. L’abbraccio a Pastore è sinonimo di qualità, mentre Kluivert junior fa venire l’acquolina in bocca. Però è Nzonzi a rubare la scena a tutti, il gigante francese è arrivato per raccogliere l’eredità di De Rossi e prendere per mano i lupacchiotti..

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy