Inter e Milan provano a scappare, le romane inseguono, il Napoli osserva

Inter e Milan provano a scappare, le romane inseguono, il Napoli osserva

Gli incroci del weekend possono lanciare Spalletti e Gattuso, che però devono schivare trappole insidiose. Ancelotti ha un gran vantaggio, ma la sfida con Ranieri interessa molto ai tifosi

di Redazione, @forzaroma

Nella settimana in cui si è ipotizzato il futuro slittamento delle partite di coppa al week-end, la Serie A propone tre sfide che daranno segnali indicativi nello sprint per la qualificazione alla prossima Champions, scrive Gian Battista Olivero su La Gazzetta dello Sport. Si parte sabato sera con Sampdoria-Milan, si prosegue alle 15 della domenica con Roma-Napoli e si conclude alle 20.30 con Inter-Lazio. Per le milanesi, nonostante le difficoltà degli impegni, è una grande occasione per staccare le romane e tentare una mini-fuga. Su tutte le partite pesa l’incognita delle condizioni dei giocatori reduci dalle nazionali e non a caso un altro degli argomenti caldi riguarda proprio l’armonizzazione dei calendari che dovrebbe tenere conto delle esigenze dei club nel momento decisivo della stagione. E mentre la Juve si gode il comodo approdo dopo un lungo viaggio solitario, risparmiando energie preziose per gli impegni europei, alle sue spalle infuria una battaglia che condizionerà il futuro dei club coinvolti oltre a indirizzare il destino di alcuni allenatori.

Per il Napoli la Champions è comunque in tasca grazie ai 13 punti di vantaggio sulla quinta (o 12, se ipotizziamo vincente la Lazio nel recupero con l’Udinese). Però domenica non può sbagliare: per i tifosi del Napoli le partite più importanti sono quelle con la Juve e poi con la Roma. Ancelotti ha perso entrambe le sfide con i bianconeri e ha pareggiato in casa con i giallorossi all’andata. Una sconfitta all’Olimpico mortificherebbe il bel campionato del Napoli aprendo anche un serio dibattito sul rendimento negli scontri diretti perché la squadra di Ancelotti è stata battuta all’andata anche dall’Inter mentre con il Milan ha un bilancio positivo in Serie A (una vittoria e un pareggio), ma è stata eliminata dai rossoneri in Coppa Italia. Domenica la Roma si gioca tantissimo, è la squadra che, in caso di sconfitta, comprometterebbe di più la corsa verso la Champions. Da fuori si ha la percezione di una società proiettata sul futuro, ma non completamente concentrata sul presente: tante voci, molte ipotesi, grandi strategie, ma pochi punti. La partita con il Napoli ci dirà se la Roma potrà infastidire le milanesi fino al 26 maggio.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy