Inglese ora è la chiave di tutto. Il Parma vola col suo gigante, Mancini l’osserva per l’azzurro

Inglese ora è la chiave di tutto. Il Parma vola col suo gigante, Mancini l’osserva per l’azzurro

Segna gol pesanti (5) e soprattutto aiuta la squadra in fase di ripiegamento. Il c.t. lo tiene d’occhio

di Redazione, @forzaroma

“Il nostro top player è il gruppo” spiegava Roberto D’Aversa alla fine di Fiorentina-Parma, terminata 1-0 con un gol di Roberto Inglese. Il quinto in campionato, tutti gol pesanti, quasi tutti da punti. Buoni per la salvezza, buoni per sognare. E sicuramente il gruppo è importante per il Parma, ma certamente sono altrettanto importanti giocatori come Gervinho e Bruno Alves che però a Firenze non hanno giocato. Ma l’attaccante – riporta “La Gazzetta dello Sport” – era in campo, e si è visto. Tanto sacrificio al servizio della squadra e 100% in fase realizzativa: un’occasione, un gol.
Inglese era stato di fatto uno degli ultimi colpi (del 14 agosto) di un mercato difficile, condizionato dalla vicenda sms. Da allora, con il Parma, ha collezionato 15 presenze, segnando 5 gol e fornendo un assist. D’Aversa gli chiede un grande sacrificio nella fase difensiva ma soprattutto Inglese diventa punto di riferimento quando è il momento di risalire. Pochi giocatori italiani, in questo ruolo, riescono a mantenere il possesso palla e a far salire i compagni. Ma questo non basta naturalmente: Inglese, in area, ha i movimenti della prima punta di razza: controllo palla, dribbling e tiro. Che insieme allo spirito di sacrificio diventano doti decisive. E i tifosi sognano che un loro giocatore, un loro beniamino, possa tornare ad indossare la casacca della Nazionale, come accadeva tanti anni fa. “Se lo merita” il refrain dei tifosi del Parma. Di certo è stato messo sotto osservazione dal c.t. Roberto Mancini e dal suo staff. Non resta che aspettare.

(S. Piovani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy