Inchiesta Stadio, revocati i domiciliari a Parnasi

Inchiesta Stadio, revocati i domiciliari a Parnasi

Per l’imprenditore obbligo di firma tre volte alla settimana e di dimora a Roma

di Redazione, @forzaroma

Niente più arresti domiciliari per Luca Parnasi, finito agli arresti lo scorso 13 giugno nell’ambito dell’inchiesta “Rinascimento” condotta dalla procura della repubblica di Roma sui vari passaggi burocratico-politici per arrivare all’approvazione del progetto stadio a Tor di Valle. Il provvedimento – riporta l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” – è stato disposto dal gip Maria Paola Tomaselli accogliendo l’istanza dei legali di Parnasi.  L’imprenditore, accusato di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, avrà l’obbligo di firma per tre volte alla settimana e di dimora a Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy