In Serie A 250 milioni di troppo. Ecco tutti gli esuberi: la parola d’ordine è sfoltire la rosa

I giallorossi proveranno a piazzare Kluivert, Perotti, Santon, Karsdorp e magari anche Pastore

di Redazione, @forzaroma

Centoventi giocatori senza casa e duecentocinquanta milioni di sprechi. Quanto costano ai nostri club gli esuberi delle rose in piena costruzione per l’avvio del campionato. La corsa contro il tempo per piazzare chi è di troppo è entrata nella fase decisiva, come dimostrano le partenze delle ultime ore di Gonzalo Higuain e Alessandro Florenzi da Juventus e Roma, riporta “La Gazzetta dello Sport”. Sono tanti i top player con stipendi monstre sul mercato ma senza offerte concrete che pesano sui bilanci già poveri dopo l’emergenza Coronavirus. Da qui al 5 ottobre sarà caccia all’affare, col rischio di ritrovarsi più di qualche scontento all’avvio delle competizioni.

Roma e Napoli non sono venute a capo della complessa trattativa che doveva portare Milik nella Capitale e Under da Gattuso, lasciando un nodo da sbrogliare a entrambe le dirigenze. Gli azzurri aspettano l’offerta giusta per salutare Milik: il rischio di perdere il polacco a zero il prossimo giugno – quando gli scadrà il contratto – spaventa sempre più, dopo che Aurelio De Laurentiis ha già investito 80 milioni per il suo sostituto Osimhen. A Roma, Cengiz Under rischia diventare una spina per Fonseca, che si trova una batteria di esterni troppo affollata. Nella Capitale si provano a piazzare quindi Kluivert e Perotti, oltre ai terzini Santon e Karsdorp che farebbero risparmiare un bel gruzzolo a Friedkin. Per il nuovo proprietario sono circa 35 i milioni di ingaggio complessivi per giocatori cui la Roma rinuncerebbe. E per questo pure Pastore con il stipendio da 4,5 milioni a stagione è un lusso che la Roma non vuole concedersi per un comprimario.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy