Grinta Fonseca: “Voglio pressing e ritmi altissimi”

Grinta Fonseca: “Voglio pressing e ritmi altissimi”

In allenamento il tecnico alza la voce per spronare i giallorossi Caso Dzeko: dopo i colloqui il bosniaco sempre fra i più attivi

di Redazione, @forzaroma

La parola chiave della sua presentazione era stata “intensità” e Paulo Fonseca ieri, davanti ai giornalisti, non si è smentito, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport.

In un torello al fulmicotone il portoghese ha fatto capire forte e chiaro ai giallorossi cosa chiede, e l’impressione è che l’abbiano capito. Le grida di Fonseca hanno squarciato l’aria bollente di Trigoria, col tecnico che chiedeva a gran voce l’aggressione costante ad ogni squadra che perdeva il possesso della palla. “Appena il pallone esce preparatevi per il pressing. Dovete essere sempre pronti a offrire un passaggio al compagno“, è stato il mantra di questo tipo di lavoro in campo, svoltosi tra l’altro sotto gli occhi soddisfatti del d.s. Petrachi.

Tra quelli che nella doppia seduta si sono più messi in mostra – per quanto naturalmente possa valere una giornata di preparazione – c’è senz’altro Edin Dzeko. Com’è noto, sia Petrachi che lo stesso Fonseca hanno parlato col centravanti bosniaco, anche per sondare il suo stato d’animo. La risposta che ne hanno ricavato è stata positiva. Dzeko ha assicurato che – nonostante sia “promesso sposo” con l’Inter di Conte – intende lavorare al meglio e fare di tutto per soddisfare le richieste dell’allenatore e dello staff.

In generale, comunque, sembra proprio che i metodi di lavoro dell’allenatore stiano conquistando tutti i giallorossi. Le idee tattiche sta provando ad inculcare sono finora all’altezza delle promesse iniziali e delle aspettative della dirigenza, tant’è che le prime relazioni fatte al presidente Pallotta paiono tutte estremamente lusinghiere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy